Apistogramma ortegai ( Teleostei : Cichlidae ) , una nuova specie di pesci ciclidi

Ciclidi Americani del SUD
Avatar utente
Antonio87
Utente
Utente
Messaggi: 396
Iscritto il: 08/05/2014, 13:44
Reputation: 13
Cosa allevi: N/D
Allevo pesci dal: N/D

Apistogramma ortegai ( Teleostei : Cichlidae ) , una nuova specie di pesci ciclidi

Messaggioda Antonio87 » 11/02/2016, 14:51

Apistogramma ortegai ( Teleostei : Cichlidae ) , una nuova specie di pesci ciclidi dal fiume Ampyiacu nel bacino peruviana

Sommario
Apistogramma ortegai , nuova specie , viene descritto da piccoli corsi d'acqua affluenti del fiume vicino Ampiyacu Pebas , nella parte orientale
Perù. Appartiene al gruppo di specie regani Apistogramma e si distingue da tutte le altre specie di Apistogramma
dalla combinazione di spot caudale contigua alla barra 7 , presenza di strisce addominali , brevi lobi dorsale pinna in entrambi i sessi ,
assenza di strisce verticali sulla pinna caudale , e ha ridotto il numero di predorsali e prepelvic scale

Introduzione
Il genere ciclidi sudamericano Apistogramma Regan (1913) comprende 84 specie valida (Schindler & Staeck,
2013) distribuite nei bacini del Rio delle Amazzoni, Orinoco, Paraguay, inferiore Paraná e Uruguay, e fiumi costieri di
Guyane (Kullander, 2003). Kullander (1980) ha caratterizzato il genere in base alla combinazione di branchiali rakers
ai lati della faringe dente piastra inferiore; un lobo compressa sui primi epibranchial osso cuscinetto gillrakers
sul margine; tre, raramente quattro spine anale-FIN e 14-18 spine dorsali-fin. Tutte le specie sono di piccole dimensioni, la
le specie più grandi non superiore a 60 mm di lunghezza del corpo. Essi sono il sesso dimorphic. I maschi crescono più grandi delle femmine e
spesso hanno pinne relativamente più grandi, raggi prolungati nelle dorsali e caudale pinne, e un'estensione filamentosa del
primo raggio della pinna pelvica-, mentre le femmine sessualmente attive hanno specie modelli specifici composti da macchie nere e
strisce contro intenso sfondo giallo.
Diciotto specie valida di Apistogramma sono state descritte sulla base di materiale dal peruviana
Amazon bacino, vale a dire., A. Allpahuayo Römer, Beninde, Duponchelle, Díaz, Ortega, Hahn, Soares, Cachay, Dávila,
Cornejo & Renno, 2012 (Nanay fiume); A. Atahualpa Römer, 1997 (Nanay fiume); A. baenschi Römer, Hahn,
Römer, Soares e Wöhler, 2004 (bacino Huallaga); A. barlowi Römer & Hahn, 2008 (Ampiyacu River); A. cinilabra
Römer, Duponchelle, Römer, Duponchelle, Diaz, Davilla, Sirvas, Catchay & Renno 2011 (Itaya River); A. cruzi
Kullander, 1986 (Mazán River); A. eremnopyge Pronto & Kullander, 2004 (Pintuyacu fiume, Itaya Fiume drenaggio);
A. eunotus Kullander, 1981 (Ucayali River); A. Huascar Römer, Pretor & Hahn, 2006 (Nanay fiume); A. luelingi
Kullander, 1976 (Madre de Dios e mamoré bacini); A. Martini Römer, Hahn, Römer, Soares & Wöhler,2003 (Nanay fiume); A. nijsseni Kullander, 1979 (Copal River, Ucayali River drenaggio); A. Norberti Staeck 1991
(Tahuayo e Tamshiyacu fiumi); A. Panduro Römer, 1997 (Ucayali River); A. pantalone Römer, Römer, Soares
& Hahn, 2006 (Nanay fiume); A. paulmuelleri Römer, Beninde, Duponchelle, Garcia Dávila, Vela Díaz & Renno,
Il 2013 (Rio delle Amazzoni); A. rositae Römer, Römer & Hahn, 2006 (Marañón Fiume) e A. urteagai Kullander 1986
(Fiume Madre de Dios). La prima specie di cui al Apistogramma dal Perù è stato descritto da Cope (1872) come
amoenus Geophagus dal fiume Ampiyacu in Perù. Purtroppo, il tipo di materiale viene perso (Kullander, 1986)
e la descrizione non è abbastanza dettagliata per identificare le specie (Kullander, 1980; 1981; 1986). Nel tentativo di
risolvere il problema dell'identità di Geophagus amoenus, l'autore maggiore esaminò la zona Pebas alla bocca
del fiume Ampiyacu. Numerosi esemplari di Apistogramma sono stati ottenuti, tra i quali rappresentanti di una
nuove specie. Questo documento è dedicato alla descrizione della nuova specie.

materiale e metodi
Misure e conteggi sono stati presi come descritto da Kullander (1980, 1986). I valori tra parentesi indicano
il numero di campioni con un particolare conteggio e un asterisco indica valori del olotipo. Specimen lunghezze
sono dati come lunghezza standard (SL). righe scala sono numerati come descritto da Kullander (1990). Conti di esterni
aperture del infraorbitaria canale lateralis riferiscono al numero postlachrymal, cioè escludendo l'apertura condiviso da
lacrimale posteriori lateralis forame e il forame anteriori del primo osso infraorbitario. marcatura a colori
terminologia segue Kullander (1980, 1986). Per le osservazioni osteologici, eliminato e macchiati (C & S) esemplari
sono stati preparati secondo Taylor e Van Dyke (1985).
Abbreviazioni istituzionali: MUSM, Museo de Historia Natural, Universidad Nacional Mayor de San Marcos,
Lima, Perù; NRM, Museo Svedese di Storia Naturale, Stoccolma, Svezia; LBP, Laboratorio de Biologia e
Genética de Peixes, Universidade Estadual Paulista "Júlio de Mesquita Filho", Campus de Botucatu, San Paolo,
Brasile.

Apistogramma Ortega, nuove specie
(Figg. 1-8)
Apistogramma sp. "Pebas" Koslowski, 2002: 90-91, fig.
Apistogramma sp. "Papagei" Koslowski, 2002: 90-91, fig.

Olotipo. MUSM 48 898, 38,4 millimetri SL; Perù, Departamento Loreto, Distrito Pebas: piccolo torrente affluente del
Ampiyacu Fiume, 03 ° 18'46.1 '' S, 71 ° 50'58.4''W, il 13 agosto 2011. C. Oliveira, M. Taylor, R. e J. Britzke Mori.
Paratipi. Tutto dal Perù, Departamento Loreto, nei pressi di Pebas. Stessa data di olotipo e collezionisti. LBP
12461, 14 (1 c & s), 18,3-44,1 mm SL. LBP 12444, 9, 19,4-50,5 mm SL. NRM 66 403, 10, 19,0-42,0 mm SL.
MUSM 48899, una 32 millimetri SL. LBP 12463, 8, 22,8-45,2 mm SL. LBP 12455, 11 (5 c & s), 24,5-37,0 mm SL.
Diagnosi. Le specie delle specie di Apistogramma gruppo Regan, che condividono con A. In esclusiva commbrae
(Regan, 1906); Un inconspicua Kullander, 1983; A. Link e Koslowski, 1985 al posto della coda (spot caudale contigua
a 7 bar). Apistogramma Ortega si differenzia da A. commbrae dall'assenza di strisce verticali sulla pinna caudale (vs.
presenza); da A inconspicua dall'assenza di strisce verticali sulla pinna caudale (vs. presenza) e dalla fascia laterale
esecuzione in loco di coda (vs. banda laterale che termina in bar 6); di A. collegamento da assenza di strisce verticali sulla pinna caudale
(Vs. presenza di due strisce verticali posteriormente) e strisce addominali da orizzontale (addominale vs. verticale
strisce). Distingue dalle altre specie con i conteggi generali simili, la forma del corpo e colore simile melanica base
modello, con l'eccezione dello spot caudale contigua a 7 bar: A. da eunotus da predorsale scale 7-8 (vs. 9-12)
prepelvic scale 6-8 (vs. 9-13) e la presenza di strisce addominali (vs assenza); A. cruzi da squame da prepelvic
6-8 (vs. 9-13); da A-dorsale lembi pinna Aguarico da breve (contro cinque prima pinna dorsale lembi-allungato).
Descrizione. Morfometrici e meristici dati sono presentati nella tabella 1. Corpo moderatamente profondo, lateralmente
compresso. Muso triangolare in vista laterale. Predorsale contorno dritto, in alcuni maschi adulti un po 'elevato.
Pinna dorsale-base e contorno prepelvic leggermente curve e rette. Dentario canale linea laterale con 5 pori;
canale anguloarticular con due pori; infra-orbitale canale con 4 pori (Fig. 4). E1 fila scale 21 (3), 22 (6), 23 (26).
bilance tubo portante in linea laterale superiore 7 (2), 8 (3), 10 (3), 11 (5), 12 (10), 13 (8), 14 (4). scale Pore-cuscinetto inlinea laterale superiore 1 (1), 2 (19), 3 (13), 4 (1). fila H1 scale 6 (2), 7 (14), 8 (14), 9 (5). scale Tube-cuscinetto in basso
linea laterale 3 (3), 4 (4), 5 (16), 6 (7), 7 (4). Pore-cuscinetto bilancia a basso linea laterale 1 (18), 2 (14), 3 (3). predorsale
scale 7-8. Prepelvic scale 6-8. righe scala circumpeduncolari 16. dorsale-fin raggi XV.6 (6), XV.7 (10), XVI.6
(11), XVI.7 (9). Anal-fin raggi III.6 (29), III.7 (6). Pinna pettorale arrotondati, raggi pettorali-fin 12 (35). pinne pelviche con
leggermente esteso punta che si estende al di là di origine anale-pinna. Pinna dorsale relativamente basso, prima spina mezza lunghezza dello scorso colonna vertebrale,
relativa lunghezza del dorso crescente dalla prima alla terza, lembi di primo, secondo e terzo spine meno della metà lunghezza
rispettiva colonna vertebrale, dritta e leggermente ricurva. Dorsale spine sub-uguali in lunghezza dal quarto al sesto o lentamente
aumento di lunghezza per durare. Nel maschio adulto molto prodotte dalla terza alla sesta lobi. pinna dorsale molle con raggi biforcate,
ramo posteriore della seconda e anteriore ramo del terzo raggio formando lungo punta filamentosa raggiungendo poco oltre
posterior margine di pinna caudale. Gill rastrelli esternamente sul primo arco Gill, 5 a lobi, 1 in angolazione e 2 (5) sulla
ceratobranchial. Vertebre 13 + 11 = 24 (6).

Immagine
Apistogramma ortegai , olotipo , maschio , MUSM 48898 , 38,4 millimetri SL , Perù , Departamento Loreto , Distrito Pebas ,
piccolo torrente affluente del fiume Ampiyacu .


Immagine
Apistogramma ortegai , paratipo , femmina , MUSM 48899 32 mm SL , Perù , Departamento Loreto , Distrito Pebas ,
piccolo torrente affluente del fiume Ampiyacu .


Immagine
Distribuzione di lateralis cefaliche pori nella testa di Apistogramma ortegai .

Immagine
Figura 4. Apistogramma ortegai . Bassa faringea dente -piastra in vista occlusale e dettaglio dei denti .

Colore nella vita.
I maschi (Fig. 5A): il colore di base del corpo blu iridescente con segni rossi associata con squame dorsali
a banda laterale. Labbra grigio o azzurro. cielo Guancia blu con le marcature rosse. barre verticali anteriori indistinte; barre
distinti in parte posteriore del lato. Bar 7 collegato a macchia caudale, che si estende a radice del peduncolo caudale, di solito non
distinti nei maschi. Pinna dorsale margine distale grigio scuro; strisce verticali rosse e blu cielo cospicui in aumento in
caudale intensità. Lembi di pinna dorsale rosso e blu cielo. blu anale pinna gialla e la luce. La prima colonna vertebrale e
membrana di anale Black Fin. pinna caudale gialla aranciata. Pinna pettorale trasparente. pinne pelviche giallo chiaro, colonna vertebrale
e le membrane di primi raggi grigio chiaro. No fascia laterale distinti. marcature addominali composto da tre orizzontale
strisce come in esemplari conservati; più distintiva nella prima e seconda fila orizzontale sotto fascia laterale, da pectoral
ascella al bar 4, meno distinte posteriormente e in serie terzo e quarto scala sotto fascia laterale.
Le femmine (Fig. 5B): il colore di base del corpo giallo, macchie nere. Dorsale pinna gialla con un margine distale scuro. Primo
e secondo spine dorsali e membrane di Black Fin. Base di dorsali con aree scure alette corrispondenti a verticale
barre 3, 4, 5 e 6, dorsalmente distinta. Bar 3, 4 e 5 distinto sotto fascia laterale. Prima colonna vertebrale e la membrana del pelvico
Black Fin, resto della pinna gialla. pinna pelvica con margine nero. Caudal Yellow Fin. Le femmine adulte in generale con
2-6 punti contenuti in barre verticali. posto Caudal approssimativamente quadrata, confluente con bar 7. addominale
marcature costituite da tre strisce orizzontali scure come in esemplari conservati; più distintiva nella prima e seconda riga orizzontale sotto fascia laterale , da pettorali ascella al bar 4 , meno distinti più posteriormente e in terza e
Serie scala quarta di seguito fascia laterale . femmine riproduttive mostrano striscia midventral nero , a partire da fine pelvico
pinne , hanno continuato ad apertura anale .

Immagine
Immagine
Apistogramma ortegai , colorazione dal vivo nel maschio (A ) e femmina ( B ) , raccolti con olotipo .

Immagine
Variazione della forma della macchia caudale in Apistogramma ortegai . A. maschio che mostra forma a goccia ( " Pebas " forma ) ; B.
Donna forma che mostra goccia ( " Pebas " forma ) ; C. maschio che mostra i doppi -spot ( " Papagey " ; modulo ) D. femminile che mostra un doppio posto
( Modulo " Papagey " ) .


Etimologia. Il nome specifico è dato per il professor Hernán Torres Ortega, ichthyologist al Museo de
Historia Natural, Universidad Nacional Mayor de San Marcos, Lima, Perù, in riconoscimento della sua vita a lungo
la dedizione e il contributo allo studio dei pesci del Perù.
Distribuzione e habitat. Apistogramma ortegai è conosciuta solo da un piccolo ruscello (Quebrada) affluente
il fiume Ampyiacu nel comune di Pebas. Tutti i campioni sono stati prelevati lungo il margine, con la maggior parte della sua
area entro un denso, difficile accedere foresta (Fig. 7). Il flusso ha avuto acqua limpida e acido, pH 6,0, acqua
temperatura di 26 ° C, e una profondità di al massimo 50 cm. Il substrato di fondo è stato costituito principalmente da sabbia e foglie,
con un po 'di argilla. vegetazione acquatica non era presente. Specie raccolti insieme con A. ortegai erano A. bitaeniata,
Bujurquina peregrinabunda, Crenicichla sp., Cichlasoma amazonarum, Acestrocephalus sp., Astianatte
bimaculatus, Characidium sp., Knodus sp., Leporinus sp. aff. Friderici, Moenkhausia margitae, Moenkhausia
oligolepsis, Pyrrhulina semifasciata, Corydoras fowleri, Ituglanis sp., Rhamdia sp., Gymnotus sp., e
macrurus Sternopygus.

Discussione
Cope (1872) ha descritto Geophagus amoenus dal fiume Ampiyacu e lo ha confrontato con G. taeniatus
(= Apistogramma taeniata), ragion per cui si è in seguito stato identificato come una specie di Apistogramma (ad esempio,
Kullander, 1980 con una ricostruzione basata sulla descrizione del Cope). Descrizione di Cope, in base a quanto pare su un
esemplare singole, 63 mm di lunghezza (probabilmente lunghezza totale), e successivamente perso (Kullander, 1980) è compatibile con una
specie di Apistogramma, in particolare nella piccola dimensione, la lunga dorsale e pinne anali si estende oltre la caudale
pinna, il modello di macchie blu e giallo linee sul lato della testa una macchia nera alla base della pinna caudale, ma
BRITZKE ET AL. 416 · Zootaxa 3869 (4) © 2014 Magnolia Press
differisce in possesso di due punti associati alla pinna caudale: "macchia nera alla base, e uno sulla punta della
pinna caudale ". Steindachner (1875) synonymized G. amoenus con A. taeniata, sulla base di esemplari raccolti dal
Thayer Expedition da Óbidos, Tefé, Tabatinga e il fiume Tapajós. Regan (1906) si affacciava la specie nel suo
revisione del Heterogramma (= Apistogramma), ma in seguito ha fornito una descrizione sulla base di due esemplari del
Ucayali River identificato come A. amoena. Gli esemplari sono stati inclusi nella serie del tipo di A. eunotus da
Kullander (1981). Kullander (1981) ha commentato A. amoena e ha concluso che Cope di descrizione riguardava una
specie con diversa forma della pinna, proporzioni e modello di colore da A. eunotus. Nessuno degli oltre 80 specie
di Apistogramma finora descritto presenta una macchia scura alla fine della pinna caudale, ed esiste la possibilità che il
descrizione delle macchie sulla pinna caudale contiene un lapsus calami. Apistogramma ortegai è simile a quella
Descrizione di G. amoenus (Cope, 1872) con riferimento alla fascia laterale estendentesi dall'orbita al caudale pinna
di base (che termina nel punto caudale) e conta di raggi della dorsale e pinne anali. Rispetto G. amoenus, A.
ortegai non ha un punto nero sulla punta della pinna caudale, o un corpo allungato come stimato dal numero di
scale longitudinali citati da Cope (2-25-8 scale = 2 di cui sopra, 8 sotto la linea laterale, e 25 scale lungo la metà di
lato), o la lunghezza della testa inferiore all'altezza del corpo (vedi Kullander 1980, 1981).
Apistogramma ortegai conforme al gruppo di specie regani apistogramma che viene diagnosticata con presenza di
barre verticali, banda laterale, strisce testa radiante dall'orbita (suborbitale, preorbital, postorbitale, sopraorbitale);
macchia scura anteriormente a pinna dorsale, 3-4 file di denti della mascella, scale con camera d'aria in linea laterale più bassa, corpo relativamente profonda, 1-4
ceratobranchial rastrelli branchiali, e l'assenza di macchia torace e macchia laterale (Kullander 1980: 48).

Immagine
Località tipo di Apistogramma ortegai . Perù, Departamento Loreto , Distrito Pebas , piccolo corso d'acqua affluente del
Ampiyacu River
.

Apistogramma ortegai si differenzia da altre specie di Apistogramma soprattutto dal punto caudale contigui e
bar 7 formando una grande macchia attraverso la parte posteriore del peduncolo caudale e la porzione basale della pinna caudale.
All'interno del A. regani gruppo di specie questo personaggio è condivisa solo con A. linkei (boliviana), A. inconspicua
(Boliviana e Paraguay bacino del fiume), e A. commbrae (Paraguay e inferiore bacini Paraná), ed è
Apistogramma ORTEGAI, una nuova specie di CICHLID FISH Zootaxa 3869 (4) © 2014 Magnolia Stampa · 417
potenzialmente un sinapomorfia di queste quattro specie. Un luogo caudale allargata che copre il peduncolo caudale e la
Base caudale pinna è presente in A. nijsseni e A. Panduro anche. Queste due specie presentano un modello di colore distintivo
e hanno tre pori infraorbitale e sono pertanto esclusi dal gruppo A. regani.
Koslowski (2002) distingue due forme di Apistogramma dalla zona Pebas in cui il punto caudale
confluenti o contigui con la fascia laterale, chiamato "Pebas" (banda laterale che si estende al bar e la connessione a 7
posto caudale formando una macchia a forma di goccia) e "Papagei" (banda laterale che si estende al bar 7 e la connessione a caudale
individuare formando una sorta di doppio-spot), rispettivamente. Entrambi, ovviamente, sono d'accordo a tutti gli effetti con il materiale di cui qui
ad A. ortegai. Anche se li presentava come le specie non descritta, Koslowski ha osservato che le due forme, eventualmente,
solo rappresentare la variazione intraspecifica. I nostri dati morfologici da A. ortegai non consente il riconoscimento di più
di una specie, e di conseguenza "Papagei" e "Pebas" sono entrambi inclusi nel concetto di A. ortegai. Variazione nel modello di colore melanica conservato nei campioni fissati in formalina è una fonte importante di specie
stati di diagnostica personaggio tra ciclidi sudamericani, tra cui Apistogramma (ad esempio, Kullander, 1990, 1986).
In alcuni casi, tuttavia, la variazione del modello di colore è stato spiegato come intraspecifica. Staeck & Kullander (1988),
descrivendo A. paucisquamis dal fiume Negro (Santa Isabel do Rio Negro a Manaus, Amazon, Brasile),
riferito che i maschi di questa specie hanno tre forme di colore. Römer (1994) che descrive A. mendezi da Barcelos
(Stato di Amazonas, Brasile), ha dichiarato che la popolazione orientale presenta linee orizzontali sulla pinna caudale, mentre il
popolazione occidentale ha linee verticali sulla pinna caudale. Come trattato da quegli autori vi è discreta intraspecifica
variazioni minori nel modello di colore di alcune specie del genere Apistogramma ma lo status di specie separata non è
sostenuto da altri caratteri morfologici.
Vi è, tuttavia, almeno un gruppo criptico di specie con differenze di colore minime ma diagnosable by
caratteri molecolari, descritti da Ready et al. (2006). Essi hanno analizzato le popolazioni Apistogramma di orientale
Amazon da quattro località, e riconosciuti geneticamente tre specie all'interno di quello che è stato descritto come A. caetei.
Morfologicamente, tutte e tre le specie possiedono le caratteristiche di A. caetei (vedi Kullander, 1980), e non hanno
caratteri diagnostici per le specie di delimitazione diverso dettagli di colorazione. Pronto et al. (2006) suggeriscono che questi
Specie probabilmente sono ancora in corso attraverso un processo di speciazione, a seguito di una recente divergenza allopatrica. Pronto et
al. (2006) concludono che le specie studiate presenti strutturazione genetica, ma piccola variazione morfologica.
L'Amazzonia occidentale è un'importante area di endemismi per alcune linee di ciclidi (Kullander, 1986), come
esemplificato dalle numerose specie di Apistogramma descritti dal bacino peruviana e ecuadoriana.

Immagine
Mappa che mostra la località tipo di Apistogramma ortegai .
Immagine


Torna a “AMERICA DEL SUD”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 0 ospiti