Guida Medicinali per cura dei Pesci d’acqua dolce

Le varie tipologie di Malattie e la loro Cura
Avatar utente
Stefano
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12424
Iscritto il: 10/04/2014, 23:33
Reputation: 380
Località: ROMA
Cosa allevi: MALAWI
Allevo pesci dal: 1995
Contatta:

Guida Medicinali per cura dei Pesci d’acqua dolce

Messaggioda Stefano » 12/11/2014, 1:03

Immagine

Questa guida,serve per conoscere meglio alcuni medicinali per i pesci d’acqua dolce,dobbiamo tenere in considerazione pero’ che,a causa della normativa vigente,per la maggior parte delle aziende produttrici è stata vietata la libera commercializzazione nel territorio italiano,ma sono facilmente reperibili online in diversi siti Europei.

NB: Per qualsiasi tipo di trattamento con medicinale sarebbe opportuno utilizzare una vasca di quarantena o contenitore di almeno 30 lt min. soprattutto per rendere la cura piu’ efficace e a preservare le colonie batteriche del filtro e le piante del nostro acquario.Qualora non vi fosse possibile isolare il pesce in una vaschetta a parte,sareste costretti ad eseguire la cura direttamente nella vasca principale,sarebbe preferibile spostare il filtro e lasciarlo in funzione in un secchio/contenitore a parte per tutta la durata della cura,spegnere eventuali lampade UV,spegnere la luce ed effettuare un cambio del 50% prima dell’inserimento del medicinale in modo da diminuire l’attività batterica e rendere più efficace l’azione del medicinale. Aumentare l’ossigenazione con l’utilizzo di un areatore e munirsi di termoriscaldatore,dopo la cura inserire nuovamente il filtro in vasca,ed eseguire per 2 settimane il filtraggio con Carbone Attivo e cambio d’acqua del 30/50 %.

MEDICINALI PER USO ACQUARIOFILO

AQUARIUM MUNSTER

AQUAFURAN

Indicazioni: infezioni batteriche interne ed esterne (Streptococchi, Columnaris, Aeromonas) esclusa tubercolosi.
Dosi: 1 g ogni 100 litri d’acqua in unica somministrazione preventivamente sciolto in poca acqua della stressa vasca. Mantenere in funzione il filtro in un altro contenitore per preservare le colonie batteriche contenute, areare abbondantemente. Non somministrare cibo per i primi 3 giorni. Il 4° giorno riposizionare il filtro in vasca, d’ora in avanti riprendere con l’alimentazione. Il 5° giorno fare un cambio del 30% e, se ancora la patologia non è stata debellata, ripetere il trattamento. In stato avanzato eseguire inoltre un bagno breve in un recipiente con 4 litri d’acqua ed 1 grammo del farmaco. Lasciare per 30 minuti monitorando l’eventuale manifestazione di intolleranza del pesce e, nel caso, interrompere il bagno e riportare il/i pesce/i nella vasca di cura. Non sovradosare in nessun caso.
Contenuto 1 g: 24 mg Nifurpirinolo.


DESSAMOR

Indicazioni: Infezioni da funghi (Saprolegnia, Achlya) conseguenti da infezioni batteriche.
Dosi: 1° giorno versare 60 gocce di medicinale per 100 litri d’acqua. Mantenere in funzione il filtro in un altro contenitore per preservare le colonie batteriche contenute, areare abbondantemente. Non somministrare cibo per i primi 2 giorni. 2° giorno aggiungere altre 30 gocce del medicinale per 100 litri d’acqua. 3° giorno nessuna somministrazione del farmaco, reinserire il filtro, cominciare ad alimentare i pesci. 4°, 5° e 6° giorno nessuna somministrazione di medicinale, continuare ad alimentare i pesci. 7° giorno versare 60 gocce del medicinale per 100 litri d’acqua. Mantenere in funzione il filtro in un altro contenitore per preservare le colonie batteriche contenute, areare abbondantemente. Non alimentare i pesci. 8° giorno non somministrare il farmaco, alimentare i pesci, effettuare un cambio del 30% e reinserire il filtro.
Considerazioni: E’ sempre meglio filtrare con carbone attivo almeno per 24 ore a termine cura. I Gasteropodi non tollerano il farmaco. Piante a foglie filiformi possono risentire particolarmente del medicinale. Evitare l’uso di biocondizionatori per l’acqua durante la cura. Non abbinare altri prodotti.
Contenuto 1 ml: 10 mg Solfato di rame, 4 mg Lattato di etacridina, 2.75 mg Blu di metilene, 2 mg Acriflavina.

DESSAMOR-P

Indicazioni: Vedi Dessamor.
Dosi: 1° giorno unica somministrazione 1 bustina ogni 50 litri d’acqua. Mantenere in funzione il filtro in un altro contenitore per preservare le colonie batteriche contenute, areare abbondantemente. Non alimentare i pesci. 2° e 3° giorno non alimentare i pesci. 4° giorno, reinserire il filtro, alimentare i pesci. 5° 6° e 7° giorno continuare ad alimentare i pesci. 8° giorno rimuovere la bustina del farmaco, alimentare i pesci, effettuare un cambio del 30%.
Considerazioni: Vedi Dessamor. In caso di evidente intolleranza da parte dei pesci o in caso di guarigione anticipata, la cura può essere interrotta immediatamente.
Contenuto: 17.5 mg Solfato di rame, 11,67 mg Lattato di etacridina, 5.84 mg Blu di metilene, 5.25 mg Acriflavina.

FAUNAMOR

Indicazioni: Ictioftiriasi e infezioni batteriche associate.
Dosi:1° giorno versare 20 gocce di medicinale per 100 litri d’acqua, la dose può essere raddoppiata in caso di forte infestazione (da escludere in caso di presenza di Loricaride). Mantenere in funzione il filtro in un altro contenitore per preservare le colonie batteriche contenute, areare abbondantemente. Non alimentare i pesci per i primi 2 giorni. 2° giorno aggiungere altre 20 gocce del medicinale per 100 litri d’acqua. 3° giorno nessuna somministrazione del farmaco, reinserire il filtro, cominciare ad alimentare i pesci. 4°, 5° e 6° giorno nessuna somministrazione di medicinale, continuare ad alimentare i pesci. 7° giorno versare 20 gocce del medicinale per 100 litri d’acqua, la dose può essere raddoppiata in caso di continua infestazione (da escludere in caso di presenza di Loricaride). Mantenere in funzione il filtro in un altro contenitore per preservare le colonie batteriche contenute, areare abbondantemente. Non alimentare i pesci. 8° giorno non somministrare il farmaco, alimentare i pesci, effettuare un cambio del 30% e reinserire il filtro.
Considerazioni: E’ sempre meglio filtrare con carbone attivo almeno per 24 ore a termine cura. I Gasteropodi non tollerano il farmaco. Piante a foglie filiformi possono risentire particolarmente del medicinale.
Contenuto 1 ml: 2.5 mg Tetrametif-tionina-cloruro, 1 mg Tetrametil-4.4-diammino-trifenolo-carbinolo, 0.5 mg Violetto di genziana, 0.3 mg Acriflavina.

FURAMOR-P

Indicazioni: infezioni protozoarie, fungine e batteriche esterne.
Dosi: 1° giorno unica somministrazione 1 bustina ogni 50 litri d’acqua. Mantenere in funzione il filtro in un altro contenitore per preservare le colonie batteriche contenute, areare abbondantemente. Non alimentare i pesci. 2° e 3° giorno non alimentare i pesci. 4° giorno, reinserire il filtro, alimentare i pesci. 5° 6° e 7° giorno continuare ad alimentare i pesci. 8° giorno rimuovere la bustina del farmaco, alimentare i pesci, effettuare un cambio del 30%.
Considerazioni: E’ sempre meglio filtrare con carbone attivo almeno per 24 ore a termine cura. I Gasteropodi non tollerano il farmaco. Piante a foglie filiformi possono risentire particolarmente del medicinale. In caso di evidente intolleranza da parte dei pesci o in caso di guarigione anticipata, la cura può essere interrotta immediatamente.
Contenuto: 175 mg 2-Ammino-5-nitrotiazolo, 125 mg Lattato di etacridina, 30 mg Solfato di rame, 3 mg Tetrametile-4.4-diammino-trifenil-carbinolo.

DACTYMOR

Indicazioni: Vermi della pelle (Gyrodactylus), vermi delle branchie (Dactylogryrus), vermi piatti (Cestodi).
Dosi: 1° giorno eseguire un cambio preventivo del 50%, unica somministrazione di 5 ml del medicinale ogni 100 litri d’acqua, areare abbondantemente. Dopo 6 ore effettuare un cambio del 50%. 2° giorno nuovo cambio del 50%. In caso di Dactylogyrus, eseguire altri due trattamenti a distanza di una settimana l’uno dall’altro, questo per le eventuali uova che si fossero schiuse.
Considerazioni: Gasteropodi e Crostacei non tollerano il medicinale. Monitorare i pesci durante il trattamento, in caso di evidenti atteggiamenti di carenza d’ossigeno malgrado l’areazione o di intolleranza al medicinale, effettuare immediatamente un cambio del 50%. Non interferisce sulla flora batterica del filtro.
Contenuto 1 ml: 40 mg Praziquantel.


DAJANA

FMC

Indicazioni: Infezioni batteriche, Parassiti della pelle, Infezioni fungine.
Dosi: 1° giorno effettuare un cambio del 50%, portare la temperatura a 28 °C., dosare 1 ml del farmaco ogni 100 litri d’acqua. Mantenere in funzione il filtro in un altro contenitore per preservare le colonie batteriche contenute, areare abbondantemente e tenere le luci spente. 4° e 6° giorno effettuare un cambio del 50% e dosare 1 ml del farmaco ogni 100 litri d’acqua. 9° giorno dosare 0.5 ml ogni 100 litri d’acqua senza effettuare il cambio. 12° giorno effettuare un cambio del 50%, reinserire il filtro, accendere le luci, riportare gradualmente la temperatura allo stato originale.
Considerazioni: Pericoloso per i pesci in acque tenere, è consigliabile in questo caso dimezzare la dose del medicinale. E’ bene testare prima la sua tolleranza su pesci delicati (piccoli Caracidi e Ciclidi nani). Da evitare in caso di ferite aperte. Filtrare con carbone attivo a fine cura. Fotosensibile. Alimentare i pesci.
Contenuto: Formalina, Verde malachite, Blu di metilene.


ESHA

ESHA 2000

Indicazioni: Infezioni batteriche esterne e interne (Idropsia, Corrosione delle pinne, Malattia dei Neon), Infezioni parassitarie, Micosi.
Dosi: 1° giorno dosare 25 gocce ogni 100 litri d’acqua. 2° e 3° giorno dosare 12 gocce ogni 100 litri d’acqua. Se non si notano miglioramenti si possono continuare a dosare 12 gocce ogni 100 litri il 4° e 5° giorno. Non è necessario fare cambi d’acqua. In caso di forte infestazione le dosi possono essere aumentate fino al doppio.
Considerazioni: Anche se non espressamente suggerito,è sempre preferibile fare un cambio d’acqua del 30% il 7° giorno e filtrare con carbone attivo. In caso di acque tenere la dose deve essere raddoppiata. Preferire acqua decantata e non biocondizionata. Fotosensibile. Alimentare i pesci.
Contenuto 1 ml: 6.3 mg Lattato di etacridina, 3.2 mg Cuprum 2+, 0.26 mg Giallo di metilene, 1 mg Proflavina.

ESHA EXIT

Indicazioni: Ictioftiriasi, Oodinium.
Dosi: 1° giorno dosare 10 gocce ogni 50 litri d’acqua. 2° e 3° giorno dosare 5 gocce ogni 50 litri d’acqua. Se non si notano miglioramenti si possono continuare a dosare 10 gocce ogni 50 litri il 4° e 5° giorno.
Considerazioni: Anche se non espressamente suggerito,è sempre preferibile fare un cambio d’acqua del 30% il 7° giorno e filtrare con carbone attivo. E’ possibile abbinare il prodotto all’ESHA 2000. Fotosensibile. Alimentare i pesci.
Contenuto 1 ml: 6.3 mg Proflavina, 0.31 mg Verde malachite, 0.79 mg Violetto di genziana, 3.98 Blu di metilene.


SERA

BAKTOPUR

Indicazioni: corrosione delle pinne, micosi, infezioni batteriche.
Dosi: 1 ml (22 gocce) ogni 20 litri d’acqua il primo ed il terzo giorno, al quinto giorno cambio parziale e filtraggio con carbone attivo. In caso di bisogno la cura può essere ripetuta dopo 24 ore di filtraggio con carbone attivo.
Considerazioni: Interferisce sulla flora batterica del filtro. Fotosensibile. Areare abbondantemente. Alimentare i pesci.
Contenuto 100 ml: 209.7 mg Acriflavina, 4.95 mg Blu di Metilene, 0.6 g Phenylglycole.

MYCOPUR

Indicazioni: micosi (Saprolegna), vermi della pelle e branchie.
Dosi: 1 ml (22 gocce) ogni 20 litri d’acqua il primo giorno, al terzo giorno ripetere il trattamento in caso di bisogno.
Considerazioni: Interferisce sulla flora batterica del filtro. Fotosensibile. Areare abbondantemente. Alimentare i pesci.
Contenuto 100 ml: 210 mg Acriflavina, 11.8 mg Cloruro di rame, 71.9 mg Solfato di rame.

OMNIPUR

Indicazioni: infezioni batteriche, corrosione pinne, micosi (Saprolegna, Achlya), vermi della pelle e delle branchie (Dactylogyrus, Gyrodactylus), opacità della pelle (Costia, Chilodella), Trichodina, Oodinium, ferite ed escoriazioni.
Dosi: 1 ml (22 gocce) ogni 20 litri d’acqua, durata 7 giorni. Trattamento ripetibile in caso di mancanza di miglioramenti dopo 24 ore di filtraggio con carbone attivo.
Considerazioni: Interferisce sulla flora batterica del filtro. Fotosensibile. Areare abbondantemente, alimentare i pesci.
Contenuto: 105 mg 9-amino acridina cloridrato, 600 mg Acriflavina, 3375 mg Lattato di etacridina, 79 mg Verde malachite.

COSTAPUR

Indicazioni: Ictioftiriasi e altri parassiti.
Dosi: 1 ml ogni 40 litri d’acqua il 1° ed 3° giorno, dosaggio ripetibile il 5° e 7° giorno in caso di forte infestazione. Portare la temperatura a 28-30 °C.
Considerazioni: Interferisce sulla flora batterica del filtro. Fotosensibile. Areare abbondantemente. Alimentare i pesci.
Contenuto 100 ml: 0.18 g Verde malachite, 5.89 g Formalina.

ECTOPUR

Indicazioni: ectoparassiti e funghi.
Dosi: 1 cucchiaini da caffè in unica somministrazione ogni 25 litri d’acqua come coadiuvante di cure medicinali.
Considerazioni: Non interferisce sulla flora batterica del filtro. Areare. Alimentare i pesci.
Contenuto: Miscela di sali Perborato di sodio, Borato do sodio e Cloruro di sodio.

BAKTOPUR DIRECT

Indicazioni: Idropsia, viremia primaverile.
Dosi: Ai primi sintomi 1 pastiglia ogni 50 litri d’acqua in unica somministrazione, se al terzo giorno non si hanno risultati fare un cambio del 50% e ripetere il trattamento. In stato avanzato eseguire inoltre un bagno breve in un recipiente con 2 litri d’acqua ed una pastiglia del farmaco. Lasciare per 30 minuti monitorando l’eventuale manifestazione di intolleranza del pesce e, nel caso, interrompere il bagno e riportare il pesce nella vasca di cura.
Considerazioni: Interferisce sulla flora batterica del filtro. Fotosensibile. Areare abbondantemente. Alimentare i pesci.
Contenuto 1 g: 27.6 mg Nifurpirinolo.


TETRA

GENERAL TONIC

Indicazioni: Corrosione delle pinne, micosi, Costia, Oodinium, vermi della pelle e delle branchie.
Dosi: 1.5 ml ogni 20 litri d’acqua in unica somministrazione, la dose può essere raddoppiata in caso di forte infestazione. Se dopo 5 giorni non si hanno miglioramenti, filtrare con carbone per 24 ore e ripetere la cura.
Considerazioni: Interferisce sulla flora batterica del filtro.
Contenuto 100 ml: 94.6 mg 9-amino-acridine-Hci-H2o, 567.6 mg Acriflavina, 2498 mg Lattato di etacridina, 214.4 mg Blu di metilene.

FUNGISTOP

Indicazioni: Micosi esterne ed infezioni batteriche concomitanti. Non abbinare ad altri prodotti.
Dosi: 1.5 ml ogni 20 litri d’acqua in unica somministrazione, la dose può essere raddoppiata in caso di forte infestazione. Se dopo 5 giorni non si hanno miglioramenti, filtrare con carbone per 24 ore e ripetere la cura.
Considerazioni: Interferisce sulla flora batterica del filtro. Non abbinare ad altri prodotti.
Contenuto 100 ml: 0.757 mg Argento colloidale, 2.523 g Colloidone.

CONTRAICK

Indicazioni: Ictioftiriasi, Costia, Chilodella, Oodinium.
Dosi: 1.5 ml ogni 20 litri d’acqua in unica somministrazione, la dose può essere raddoppiata in caso di forte infestazione. Se dopo 5 giorni non si hanno miglioramenti, filtrare con carbone per 24 ore e ripetere la cura.
Considerazioni: Interferisce sulla flora batterica del filtro. Non abbinare ad altri prodotti. Per pesci delicati come i Caracidi dimezzare la dose. Fotosensibile. Alimentare i pesci.
Contenuto 100 ml: 35.23 mg Cloruro di trifenilmetano, 10.09 g Formalina.

GYROTOX

Indicazioni: Ectoparassiti, vermi delle branchie e della pelle.
Dosi: 1° giorno eseguire un cambio preventivo del 30%, unica somministrazione di 1 pastiglia ogni 25 litri d’acqua, areare abbondantemente. Alla fine del 2° giorno effettuare un cambio del 30% e filtrare con carbone attivo. Ripetere il trattamento dopo 10 giorni.
Considerazioni: Interferisce sulla flora batterica del filtro. Non abbinare altri prodotti. Preferire acqua decantata e non biocondizionata. Da utilizzare con pH > 7 e KH>10. Fotosensibile. Alimentare i pesci.
Contenuto: Tosilcloramide sodica 3H2O.


RIMEDI NATURALI

CLORURO DI SODIO (antisettico, vermifugo)

Indicazioni: Casi lievi di parassiti cutanei, Micosi.
Dosi: Bagni brevi in acqua e sale non iodato 3 volte al giorno per 3 giorni circa (10-15 gr/l per pesci d’acqua dura, 5-10 gr/l per pesci d’acqua medio-tenera, evitare con i Loricaride), il tempo massimo può variare dai 15 ai 30 minuti, tenendo sempre monitorato il comportamento del pesce e, in caso di insofferenza, aggiungere acqua in modo da diminuire la salinità dell’acqua. Si raccomanda di utilizzare acqua nuova e decantata/biocondizionata per ogni bagno.

AGLIO (antisettico, vermifugo)

Indicazioni: Problemi intestinali quali vermi, flagellati e lievi indisposizioni che causano feci bianche mucillaginose.
Dosi: A livello preventivo somministrare settimanalmente almeno una dose di aglio fresco sbollentato e tritato, è possibile anche utilizzare il suo succo imbevendo mangime secco (ideali le scaglie di spirulina e granuli a basso contenuto di proteine) somministrato nell’immediato. Come cura per eventuale aumento di flagellati intestinali somministrare giornalmente.

FOGLIE DI CATAPPA (antisettico, antimicotico, lenitivo)

Indicazioni: Coadiuvante nella cicatrizzazione e lenitivo delle ferite, usata regolarmente previene attacchi micotici e parassitari.
Dosi: 2 foglie grandi per 100 litri d’acqua come prevenzione. Infuso bollendo 5-6 foglie in un litro d’acqua distillata, spegnere dopo 15 minuti dal bollore e lasciare raffreddare, conservare lontano dalla luce e al fresco e somministrarne ad ogni cambio 5 ml ogni 25 litri.

ALOE VERA (lenitivo, cicatrizzante, antinfiammatorio, rinforzo sistema immunitario)

Indicazioni: Vedi Foglie di Catappa.
Dosi: Preparare un decotto bollendo 10 g di aloe vera (in erboristeria, pura al 100%) in 200 ml d’acqua distillata, spegnere dopo 15 minuti dal bollore, filtrare e lasciare raffreddare, conservare in luogo buio e fresco e somministrare ad ogni cambio 1 ml ogni 25 litri.

TERAPIA TERMICA

Indicazioni: Costia, Oodinium, Ictoftiriasi, Infezione vescica natatoria, Flagellati intestinali.
Modalità: Areare abbondantemente, da preferire sempre una vasca di quarantena. Non superare mai i 4°C oltre il range massimo dei luoghi d’origine del pesce e aumentare di 1°C ogni 3 ore.
Ictioftiriasi: 30 °C per 5/6 giorni, in seguito diminuire di 1°C al giorno (Discus 33°C).
Oodinium: 33°C per 1/2 giorni, in seguito diminuire di 1°C al giorno.
Costia: 32°C per 4 giorni, in seguito diminuire di 1°C al giorno.
Infezione vescica natatoria e flagellati intestinali: 2/3°C in più fino a guarigione.
Considerazioni: I parassiti cutanei muoiono a temperature elevate, ma è sempre bene tenere sotto stretta osservazione il pesce che non potrebbe sopportare simili temperature.


MEDICINALI AD USO VETERINARIO E/O UMANO

BLU DI METILENE (in farmacia senza obbligo di ricetta, in negozi di acquariologia)

Indicazioni: Micosi, Parassiti cutanei, Ectoparassiti, Infezioni batteriche lievi, Riduzione effetti tossici NO2/NO3.
Soluzione base: Sciogliere 1 g di BdM in 1 litro d’acqua fisiologica/osmotica.

Dosi: 1 ml di soluzione base ogni litro d’acqua da trattare in unica somministrazione per 3-5 giorni. Per i parassiti cutanei si possono fare bagni brevi in 200 ml di soluzione base per 10 litri d’acqua (dose da ridurre in caso di pesci delicati come piccoli Caracidi o Ciclidi nani) per 15/30 minuti tenendo sempre sotto controllo il comportamento del pesce e terminando il bagno in caso di manifesta intollerabilità.

Soluzione già pronta: Blu di metilene all1%.

Dosi: 3 ml di soluzione ogni 10 litri d’acqua da trattare in unica somministrazione per almeno 3-5 giorni.
Considerazioni: Colora l’acqua di un intenso colore blu. Fotosensibile. Dosaggi da ridurre in caso di Loricaride. Alimentare normalmente i pesci. Principio attivo contenuto nel Baktopur, Dessamor, General tonic, Esha exit, FMC.

VERDE MALACHITE (in farmacia senza obbligo di ricetta)

Indicazioni: Ictioftiriasi, Trichodina, Chilodonella, Saprolegnia.
Soluzione base: Sciogliere 200 mg di VM in 200 ml d’acqua fisiologica/osmotica.
Dosi: 1 ml di soluzione base per 25 litri d’acqua. 4°, 8° e 12° giorno somministrare 0.5 ml ogni 25 litri d’acqua. In caso di cura in vasca con filtro aumentare il dosaggio del 30%.
Considerazioni: Colora l’acqua di verde. Influisce sulla flora batterica del filtro. Areare abbondantemente. Fotosensibile. Alimentare normalmente i pesci. Principio attivo contenuto nell’Omnipur, Esha exit, FMC.

ACRIFLAVINA (in farmacia con obbligo di ricetta veterinaria)

Indicazioni: Ectoparassiti, Corrosione pinne, Corrosione bocca, Opacità della pelle, Flexibacter, Disinfezione di ferite da lotta/sfregamento.
Soluzione base: Sciogliere 1 g di Acriflavina in 1 litro d’acqua fisiologica/osmotica.
Dosi per casi lievi o iniziali: 3 ml di soluzione base ogni litro d’acqua in unica somministrazione per 4-5 giorni.
Dosi per Flexibacter o infezioni avanzate: 5 ml di soluzione base ogni litro d’acqua in unica somministrazione per 3-4 giorni.
Considerazioni: Colora l’acqua di giallo e provoca una schiuma superficiale che si può togliere con un retino. Invertebrati e Gasteropodi non tollerano il medicinale. Interferisce sulla flora batterica del filtro. Areare abbondantemente. Alimentare normalmente i pesci. Principio attivo contenuto nel Baktopur, Mycopur, Omnipur, Dessamor, Faunamor, General tonic.

SOLFATO DI RAME (in farmacia senza obbligo di ricetta)

Indicazioni: Micosi esterne (Saprolegnia, Branchiomyces,) Ectoparassiti (Inctoftiriasi, Oodinium, Costia), Vermi cutanei (Dactylogyridea).
Soluzione base: 1 g di Solfato di rame diluito in 0.25 g di Acidi citrico e 1 litro di acqua fisiologica/osmotica.
Dosi: 12 ml di soluzione base ogni 10 litri d’acqua il 1° giorno. 3°, 5° e 7° giorno metà dose. Al 10° giorno cambio d’acqua del 30% e filtraggio con carbone attivo.
Considerazioni: Utilizzare con KH>10. Areare abbondantemente. Fotosensibile. Alimentare i pesci. Principio attivo contenuto nel Mycopur, Dessamor.

AMBRAMICINA e AUREOMICINA [TETRACICILNA] (in farmacia con obbligo di ricetta veterinaria)

Indicazioni: Idropsia, Vibriosi, Infezioni batteriche interne.
Dosi: 1 g ogni 100 litri d’acqua [ 1 capsula (250 mg) ogni 25 litri d’acqua] il 1°, 2°, 3° e 5° giorno. 4° giorno cambio del 30% d’acqua e inserimento dose intera.
Dosi: 100 mg ogni litro d’acqua in unica somministrazione per 24 ore.
Sciogliere preventivamente in poca acqua tiepida.
Considerazioni: Influisce sulla flora batterica del filtro. Colora l’acqua di rosato. E’ possibile integrare il farmaco nel cibo da somministrare 2 volte al giorno per almeno 7 giorni. Areare abbondantemente. Fotosensibile.

TERRAMICINA (in farmacia con obbligo di ricetta veterinaria)

Indicazioni: Idropsia, Vibriosi, Infezioni batteriche interne.
Dosi: Da somministrare esclusivamente nel cibo, 2 volte al giorno per almeno 7 giorni. Preparare il mangime medicato con 750 mg di farmaco per 100 g di cibo, da conservare coperto in frigo e da somministrare a temperatura ambiente.
Considerazioni: Areare abbondantemente. Influisce sulla flora batterica del filtro. Fotosensibile.

METRODINAZOLO (in farmacia con obbligo di ricetta medica)

Indicazioni: Flagellati intestinali
Dosi: (se il pesce non mangia) 1 compressa (250 mg) ogni 25 litri d’acqua in unica somministrazione. 3° giorno cambio del 30% e provare ad alimentare il pesce con mangime medicato con lo stesso farmaco, se comincia a mangiare si somministra in vasca un’altra mezza compressa del farmaco, se continua a non mangiare la compressa da inserire sarà intera. Cura per almeno altri 2 giorni. (se il pesce mangia) 1 compressa ogni 50 litri in unica somministrazione come sopra da coadiuvare con mangime medicato con lo stesso farmaco per almeno 7 giorni per 2 volte al giorno, al terzo giorno cambio del 30% ed inserimento di metà compressa sempre ogni 50 litri d’acqua.
Considerazioni: Areare abbondantemente. Influisce sulla flora batterica del filtro. Fotosensibile. Principio attivo contenuto nel Flagyle Vagilen.

PRAZIQUANTEL o CITRATO DI PIPERAZINA (in farmacia con obbligo di ricetta veterinaria)

Indicazioni: Vermi della pelle e delle branchie, Vermi intestinali.
Dosi: (vermi intestinali) Mangime medicato con ¼ di pastiglia su 10 g di cibo da somministrare in 2 pasti. Ripetere il trattamento una volta la settimana fino a guarigione. (vermi della pelle e delle branchie) 1 compressa (50 mg) ogni 20 litri d’acqua in quarantena per 6 ore, ripetere il trattamento dopo 4 giorni.
Considerazioni: Areare abbondantemente. Fotosensibile. Principio attivo contenuto nel Droncit.

FORMALINA (in farmacia senza obbligo di ricetta)

Indicazioni: Ectoparassiti (Chilodonella, Tricodina), Vermi della pelle.
Dosi: Esclusivamente in vasca di quarantena dai 2-4 ml ogni 10 litri d’acqua per un periodo che varia da 30 a 60 minuti (mai di più e con temperature superiori a 21 °C), tenendo sotto stretta osservazione il pesce ed in caso di manifesta intolleranza interrompere immediatamente il trattamento.
Considerazioni: Areare abbondantemente. Prodotto altamente tossico per contatto o inalazione. Principio attivo contenuto nel Costapur, Contraick, FMC.

SULFAMIDICO (in farmacia con obbligo di ricetta)

Indicazioni: Infezioni batteriche interne.
Dosi: 1 grammo di principio attivo ogni 10 litri d’acqua, 3° giorno cambio 50% e reinserimento dose intera. Durata complessiva 5/6 giorni. Possibile anche la somministrazione in mangime medicato 2 volte al giorno per 3 giorni.
Considerazioni: Interferisce con la flora batterica del filtro. Areare abbondantemente. Principio attivo contenuto nel Bactrim.

FURAZOLIDONE (in farmacia con obbligo di ricetta)

Indicazioni: Idropsia, Foruncolosi, Batteri Pseudomonas e Aeromonas.
Dosi: mangime medicato, preparare un pastone con 30 g di mangime e 100 mg di principio attivo, somministrare 2 volte al giorno per almeno 6 giorni.
Considerazioni: Sciogliere in poca acqua bollente ed inserire il mangime secco, lasciare asciugare e conservare in luogo fresco e asciutto. Principio attivo contenuto nel Furoxone, Bactopur.

LEVAMISOLO (in farmacia con obbligo di veterinaria)

Indicazioni: Nematodi (Camallanus).
Dosi mangime medicato: Preparare un pastone con 30 g di mangime e 300 mg di principio attivo, somministrare 1 volta al giorno per almeno 6 giorni.
Considerazioni: Sciogliere in poca acqua bollente ed inserire il mangime secco, lasciare asciugare e conservare in luogo fresco e asciutto. Principio attivo contenuto nell’Ascarilen.


Questa Guida la trovate anche sul nostro Portale:

LINK:
- See more at: http://www.cichlidsandtropicalfish.net/ ... WV0Uk.dpuf

By STEFANO
L'Acquariofilia e' una passione e le passioni bisogna coltivarle !!!


Avatar utente
max
Utente
Utente
Messaggi: 907
Iscritto il: 16/04/2014, 20:53
Reputation: 14
Cosa allevi: N/D
Allevo pesci dal: N/D

Re: Guida Medicinali per cura dei Pesci d’acqua dolce

Messaggioda max » 12/11/2014, 9:11

Ottima guida,anche se spero di averne bisogno il meno possibile,grazie x la condivisione


Avatar utente
AULO73
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2252
Iscritto il: 18/04/2014, 13:05
Reputation: 88
Località: Mormanno CS
Cosa allevi: MALAWI
Allevo pesci dal: 1993

Re: Guida Medicinali per cura dei Pesci d’acqua dolce

Messaggioda AULO73 » 12/11/2014, 10:11

Utile anche questa! gran bella guida......
LUIGI


Avatar utente
manu88
Utente
Utente
Messaggi: 1135
Iscritto il: 21/06/2014, 14:42
Reputation: 42
Località: Fano (PU) Marche
Cosa allevi: MALAWI
Allevo pesci dal: 2004

Re: Guida Medicinali per cura dei Pesci d’acqua dolce

Messaggioda manu88 » 13/11/2014, 9:24

Complimenti, guida molto completa, grazie per la condivisione
Una vasca malawi senza alghe è paragonabile ad un cielo senza stelle!

Manuel


Avatar utente
Stefano
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12424
Iscritto il: 10/04/2014, 23:33
Reputation: 380
Località: ROMA
Cosa allevi: MALAWI
Allevo pesci dal: 1995
Contatta:

Re: Guida Medicinali per cura dei Pesci d’acqua dolce

Messaggioda Stefano » 13/11/2014, 9:31

Grazie Ragazzi, cerchiamo di fare il meglio per i nostri amati pesciotti e per voi Utenti che ci seguite con fiducia.
L'Acquariofilia e' una passione e le passioni bisogna coltivarle !!!


Avatar utente
andrea
Utente
Utente
Messaggi: 2
Iscritto il: 31/03/2015, 14:44
Reputation: 0
Località: Pisa
Cosa allevi: N/D
Allevo pesci dal: N/D

Re: Guida Medicinali per cura dei Pesci d’acqua dolce

Messaggioda andrea » 31/03/2015, 14:52

Ottimo. Molto utile. Grazie



Torna a “Schede e Cura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti